Consiglli per il trasloco a Roma - Colibazzi Traslochi Roma dal 1960

Vai ai contenuti

Menu principale:

traslochi ufficio roma

+
CONSIGLI PER IL TRASLOCO

Ci sono fattori che non possiamo scordarci quando ci attiviamo per effettuare un  trasloco come la cura della propria famiglia, e dei propri animali.
Di Seguito alcune riflessione ed informazioni su come gestire alcune situazioni.:

RAGAZZI
Quando si trasloca si è stressati e facilmente irritabili. Se hai bambini è meglio, almeno per il giorno del trasloco, cercare per loro una sistemazione presso qualche parente o amico.

Un bambino può soffrire quando cambia casa, perché lascia un ambiente che gli è famigliare, compresi i suoi amici ed eventualmente anche i suoi compagni di scuola. Di solito i bambini più grandicelli si adattano con maggior difficoltà a questo tipo di cambiamenti.

Indipendentemente dall'età dei tuoi bimbi puoi cercare di prepararli al trasloco in anticipo, perché non rappresenti per loro un evento traumatico: affronta con loro il problema e mostra il tuo ottimismo per la nuova sistemazione.

Quando sarete nella nuova casa, portateci anche oggetti di quella vecchia e abituatevi a rispettare "rituali" rassicuranti, come pranzare o cenare alla stessa ora, mangiare gli stessi piatti con scadenza regolare, soprattutto se già lo facevate prima.

ANZIANI
Per gli anni d'argento la nuova casa è oro.

Occorre sfatare un luogo comune: la terza età è molto più elastica di quanto si possa immaginare. E l’Oscar, in questo caso, spetta alle donne, curiose e interessate al nuovo e ai cambiamenti. Se la nonna in casa è già attiva e partecipa ad accudire i nipoti, a preparare la cena o comunque a essere una presenza viva in famiglia, vivrà in positivo il trasloco e le fasi della sua preparazione. E’ un modo, lo dicono gli psicologi, di rinnovarsi, di aprire un nuovo capitolo della vita, di crearsi delle aspettative, di fare dei progetti. Abbiate solo l’accortezza di lasciare la sua camera tra le ultime da smontare e tra le prime da sistemare nella nuova abitazione.

Il nonno, in quanto uomo, è più abitudinario e si stacca con più difficoltà dal suo ambiente. Se ha interessi fuori casa, sollecitatelo, anche negli ultimi giorni, a occuparsene. Se è più sedentario ed è un appassionato collezionista, aspettate a imballare il suo passatempo. Lasciate che vi si dedichi fino all’ultimo. Se lo farete partecipe nel riporre cose e oggetti meno pesanti, ne sarà felice e orgoglioso, contento di sentirsi utile. Lasciategli il più a lungo possibile uno spazio nella casa che viva come suo e dove si possa riposare leggendo o guardando la televisione. Appena traslocato, preoccupatevi di sistemare con sollecitudine la sua stanza. Tenete a portata di mano, anche il giorno del trasloco, eventuali medicine.

ANIMALI

Se ci sono animali domestici ricordati anche di loro. Porta con te:

   una bottiglia d'acqua e una ciotola;

   cibo a sufficienza per ogni evenienza;

   un giocattolo;

   la cuccia, la coperta dove dorme o qualcosa di simile;

   materiale da toeletta (spazzole, sciampo);

   sacchetti di plastica, spugne e tovaglioli di carta per pulire possibili bisognini indesiderati (non rari se l'animale non è abituato a viaggiare)

consigli per il trasloco roma
 
eXTReMe Tracker
info@traslochicolibazzi.com
Torna ai contenuti | Torna al menu